NEWS
Conto Corrente Arancio
Scritto il 2012-05-05 da luigif su Conti correnti

Fonte: im2.freeforumzone.it

Conto Corrente Arancio, di cui oramai si conosce alla perfezione la pubblicità televisiva, è il conto corrente bancario di ING DIRECT Italia che è la banca diretta più grande del mondo con ben 1.274.000 clienti, presente in Italia da aprile 2001 e che ad ottobre 2008 ha lanciato il Conto Arancio.

Con questa tipologia di conto corrente si hanno a disposizione tutti i servizi di una normale banca, tutto il giorno, a qualsiasi ora, sia al telefono che via internet.  Si possono effettuare bonifici e/o ricariche telefoniche e provvedere al pagamento delle proprie bollette.
Per niente scontata è la possibilità di prelevare gratuitamente da tutti gli sportelli Bancomat d’Europa e il poter pagare ovunque ci si trovi con la propria  Carta di Credito Visa Oro.
Per versare del denaro o degli assegni lo si può effettuare da qualsivoglia sportello bancario italiano ed è effettuabile anche la richiesta di un fido sul conto.

Tutto questo ben di Dio quanto costa? Nulla. E' gratis. Le principali operazioni di conto corrente sono a zero spese e non si paga nessun canone annuo. Per i conti correnti con giacenza media annua superiore a 5.000 € l’imposta di bollo sull’estratto conto verrà sostenuta interamente da ING DIRECT.

E' in corso un'interessante promozione. Infatti chi accenderà un Conto Corrente Arancio entro il 16 agosto 2012 riceverà un buono acquisto da 100 euro da spendere su compraonline.mediaworld.it. L'iniziativa è valida solo ed esclusivamente per i nuovi clienti. Astenersi furbastri.

Se cercate un bancomat gratuito potete scegliere la carta di debito VPAY di Ing Direct, banca on line ormai leader di mercato, che offre una serie di notevoli vantaggi economici. Ad oggi è probabilmente la carta bancomat più economica sul mercato italiano, ma è necessartio essere titolari di un conto corrente Arancio di Ing Direct. Come si ottiene? La carta VPay di Ing Direct si può richiedere direttamente online ed è una carta che si poggia su due circuiti, quello nazionale "bancomat" (per effettuare prelevamenti di contante) e "pagobancomat" (che permette i pagamenti su tutto il territorio italiano) ed il circuito internazionale VPAY che permette di pagare ed effettuare prelevamenti di contante su tutto il territorio europeo. E' da sottolineare che il circuito VPAY rispetta gli standard imposti dalle recenti direttive SEPA, che stabilisce le modalità di pagamento e transazioni economiche nell'area unica per i pagamenti in Euro, che sarà lo standard per le carte di debito europee. Quali sono i pro e i contro? Il principale vantaggio della VPAY di Ing Direct è che reintra tra le carte “gratuite” in quanto non ci sono quasi spese o costi: nessun canone annuo, richiesta e spedizione della carta gratuite, rinnovi e riemissioni gratuite, il blocco della carta è gratuito, anche l'invio del PIN è gratuito ed è gratuito anche prelevare il contante gratuitamente in Europa, in tutta l'area SEPA. Un altro "pro", oltre al vantaggio economico, è che questa carta è dotata di microchip EMV per una maggiore sicurezza per le transazioni rispetto alle carte con la sola banda magnetica. I limiti di utilizzo sono pari a: 500 euro al giorno per i pagamenti POS, ma non c'è un limite mensile (oltre al saldo di conto corrente); 4999,00 € al mese per i prelevamenti di contante, ed il limite giornaliero ammonta a 500 € .

Risparmio e investimenti - Finanzainmente

Arriva anche in Italia V.me by Visa, il servizio di ING DIRECT e Visa Europe. Il digital wallet viene lanciato da ING, la prima banca a portare questa novità ai clienti italiani e tra le prime a offrire il servizio in Europa. Il portafoglio digitale creato da Visa Europe è una soluzione pratica e soprattutto sicura per chi utilizza il commercio elettronico e per chi vuole avvicinarsi a questa modalità. La fiducia dei consumatori stimolerà l'aumento delle transazioni online. ING DIRECT V.me by Visa parte con un iniziale periodo di sperimentazione: la fase di test coinvolgerà i dipendenti della banca che potranno utilizzare il portafoglio digitale presso gli esercenti italiani selezionati. A partire dal primo trimestre del 2015 terminerà la fase pilota del digital wallet e inizierà la diffusione a un esteso gruppo di esercenti e consumatori che operano nell’e-commerce. L'Head of Retail ING Bank per l'Italia, Damiano Castelli, si è detto soddisfatto di poter aderire al progetto e alla diffusione del portafoglio digitale per primi in Italia (il digital wallet è già stato adottato da ING in Polonia). Crescita prevista del 30% (nel 2013 sono stati spesi 3,5 miliardi di euro nell'e-commerce tramite prodotti Visa) e coinvolgimento molto alto da parte degli esercenti, ecco cosa si aspettano da Visa. Il servizio V.me è già operativo in UK, Francia, Spagna e Polonia e ora viene lanciato in Italia, Germania, Svezia e Norvegia.

Denaro - Comunicablog

FINANZAINMENTE
NEWS
Borsa